Albergo Erica

Ubicazione

Tesero, frazione Stava, via Stava 119; versante sinistro del rio Stava, in p. ed. 942 e 1157 del C. C. di Tesero, a sera della vecchia strada Tesero-Pampeago.


Notizie storiche

La costruzione dell’Albergo Erica da parte del proprietario Giovanni Delladio, macellaio di Tesero, risale all’anno 1930. nel 1933 venne ristrutturato e ingrandito. Nel 1948 subentrarono nella proprietà e nella conduzione le figlie Anna, Gisella e Luigina Delladio.

Tra il 1982 e il 1984 venne rimodernato.

 

Descrizione

L’albergo Erica era di terza categoria; alto cinque piani, era il più grande degli alberghi situati a Stava, dotato di 33 camere per complessivi 86 posti letto. Era aperto tutto l’anno, ma il periodo di maggior frequenza era quello estivo, quando vi lavoravano 10 persone. Oltre al ristorante era aperto il bar con licenza tabacchi, molto frequentato dai Teserani. A nord dell’edificio si trovava il parcheggio e a sud un ampio prato per i clienti.

 

Documenti:


Fonti: Giovanni Delladio, Lena Delladio Volcan, ambedue di Tesero;

documenti dell’Archivio Comunale di Tesero e Libro Fondiario di Cavalese.

Scheda curata da Antonella Boscolo, Nadia Deflorian, Sandra Vanzo e Antonella Vinante della classe II/C dell’anno scol. 1985/86; scritta al computer da Elena Vinante della classe Il/A dell’anno scol. 1994/95.